Trafitta in ogni dove

Qualche giorno fa camminavo per le vie di Napoli e, a dirla tutta, non ci ho camminato e basta, non ho semplicemente goduto della sua bellezza estetica, culinaria, paesaggistica e artistica: lo tsunami emotivo che mi ha travolto, si rivela in questo flusso di coscienza che ho scritto proprio grazie a Lei e a tutti coloro che le ricamano l’anima, vivendoci dentro, facendola respirare, amandola.

Foto scattata da qualche parte a Napoli

È come se Napoli avesse compreso totalmente il significato della parola Libertà.

In tutto il suo bene. In tutto il suo male.

Napoli incarna la Libertà con potenza, energia e la espone senza paura, la sfoggia con sapienza. Non si vergogna del disagio, del degrado, della follia. Non teme il dolore, la povertà, piuttosto disgusta le catene, l’omologazione, l’imposizione di regole.

Napoli non ha pudore. In tutto il suo bello. In tutto il suo brutto. In tutto il suo bordello. Napoli non ha regole.

Sei Vera da far star male, sei così tremendamente arrogante e così totalmente avvolgente.

Napoli canta e balla mescolando la diversità egregiamente. Ricordandoti che puoi mangiare per strada e sentirti un re. Che puoi essere chi vuoi e sentirti giusto. E sentirti a posto. Autentico. E che anche se non ti senti a posto, non hai nessun motivo per nasconderlo, perché Napoli ama il bello e ama anche il brutto. A Napoli convive tutto con un equilibrio che solo Lei sa cucire. Lei conosce la ricetta della Libertà e se la mangia per strada e se la gusta fino allo sfinimento. Napoli è ingorda del bello, del buono, del brutto, del vero.

Il Tempo a Napoli è vissuto, denso. Il Tempo a Napoli è di Tutti. La strada è di Tutti. E Tutti sono Uno. E Napoli non esclude nessuno. Tutti si spintonano per esistere davvero, tutti gridano per far sentire la propria voce e tutti trovano magicamente spazio. Pretendono spazio. Tutti, a Napoli, hanno un posto, ognuno con la propria essenza, ognuno con la propria faccia, ognuno con la propria disperazione, ognuno con la propria gioia di vivere. Nessuno si nasconde. Creperebbero piuttosto di nascondersi.

Napoli non ti chiederà mai di cambiare, perché ti accetta così come sei. E, a modo suo, Napoli ti accoglie, occupando lo spazio pubblico, includendoti in quello spazio pubblico senza chiederti i tuoi confini. Occupa quando e come vuole. Talvolta è sfacciata, a tratti non curante, ma è così pura che la Libertà fa un rumore assordante. La Libertà la senti lungo le strade, tra la gente che le riempie in maniera piena, energica, vera. E la gente fa rumore. Un rumore meravigliosamente assordante. E il rumore lo senti nel petto, e il rumore ti trafigge dentro, spingendoti a continuare così, esattamente come sei. Ti spinge a non adeguarti. A non omologarti. Ti spinge nel flusso. Nel flusso di chi sei.

A Napoli il popolo decide, il popolo sceglie, il popolo comanda nelle strade. Nelle strade, dove davvero si comanda. E ve lo giuro, si sente assai. Si vede, assai.

La Libertà è così potente che il sistema si adegua e la lascia scorrere fluida come un fiume in piena, come una verità spiazzante che non accetta catene, che non accetta la resa. Respiri profondamente in mezzo a quel rumore. Non si sa come, onestamente, ma se ascolti bene, ti senti rigenerare. Ossigenare. È una magia farsi trafiggere e sentire il sangue scorrere nelle vene. Forse è Follia. Ma chi può provare che Libertà non sia, in realtà, Follia?

Napoli è uno stile di vita. Napoli è una scelta. Napoli è coraggio. Napoli è stronza. Napoli è spudorata. Napoli è fiera. Napoli è forte. Napoli te lo dice in faccia. E chi te lo dice in faccia non è mai ben compreso dal sistema.

Napoli è Tutto. Contemporaneamente. Caleidoscopicamente.
Ora capisco perché il mondo fa fatica a comprenderti: Tu sei fuori dagli schemi. Tu non scendi a compromessi. Tu sei totale Libertà. Tu sei totale Verità. E la verità fa male. E la verità fa bene.

Ti ho amato Napoli e, Napoletani di tutto il mondo, in cuor mio, credo che l’amerò per sempre. Che vi amerò per sempre. Grazie a Voi, per renderla così maledettamente splendente.

Spero Tu riesca a sentirlo.

Pubblicato da giuliaterenziblog

Sono Giulia, il mio spirito è libero. Sono curiosa di tutto, sempre alla ricerca, sempre in ascolto. La scrittura mi accompagna da quando sono bambina come una sorella, come un angelo custode...

2 pensieri riguardo “Trafitta in ogni dove

  1. Napoli si fa capire da chiunque sia disposti a farlo… ciò che leggo è semplicemente la pura e più verace essenza di Napoli, descritta come nessun napoletano avrebbe saputo fare.
    – Una napoletana qualsiasi

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: